Carlo Sgorlon

Vincitore del Premio Scanno per la Letteratura

Carlo Sgorlon(Cassacco, 26/07/1930) È un’illustre scrittore italiano.

Ha pubblicato una ventina tra romanzi e volumi di racconti e vinto oltre quaranta premi letterari, tra cui due volte il Supercampiello (con Il trono di legno e con La conchiglia di Anataj), unico tra gli scrittori italiani viventi, e lo Strega (con L'armata dei fiumi perduti).

Narratore di razza, epico e contro corrente, con l’insieme dei suoi libri ha scritto una vera epopea della terra friulana con i suoi miti, le sue leggende e la sua religiosità, oltre a essersi occupato delle guerre mondiali, del dramma delle foibe, delle storie degli emigrati e delle difficili convivenze tre le varie etnie linguistiche.

È stato insignito del Premio Scanno, sezione Letteratura, per Il velo di Maya (2006), definito dalla giuria un ritorno alla tradizione dove si fondono con maestria musica, eros e filosofia.