Marco Rogliano

Vincitore del Premio Scanno per la Musica

Internazionalmente riconosciuto come uno dei violinisti italiani più significativi del nostro tempo, ha ottenuto grandi consensi di critica e di pubblico, sia come interprete del repertorio tradizionale che di quello contemporaneo.

La sua particolare attenzione per la ricerca musicale lo ha presto portato ad arricchire il suo repertorio solistico e cameristico includendo spesso nei suoi concerti e nelle numerose registrazioni discografiche autori ed opere del periodo classico, romantico, moderno e contemporaneo di rara esecuzione.

Nel 1996 Salvatore Accardo lo invita personalmente come Primo Violino Solista della sua Orchestra da Camera Italiana; dal 2001 ricopre lo stesso ruolo nell’Ensemble Cameristico “I Solisti di Pavia”fondato e diretto da Enrico Dindo.

E’ stato recentemente convocato dal Teatro Alla Scala di Milano come Primo Violino Solista.

Già titolare in Musica da Camera presso il Conservatorio di Rovigo, è attualmente responsabile del Triennio cameristico e del Biennio di Secondo Livello in Violino al Conservatorio “G.B.Pergolesi”di Fermo.

E’ docente di Violino presso l’Accademia Musicale di Pavia.

Suona un violino Nicola Bergonzi (Cremona 1790) affidatogli dalla Fondazione Maggini di Langenthal  (Svizzera). Si è esibito con importanti strumenti di Stradivari come il Cremonese 1715, il Da Vinci 1725 e l’ex-Francescatti 1727.