Quartetto Di Sassofoni Accademia

vincitore della XXXIX edizione del Premio Scanno per la Musica

Il Quartetto di Sassofoni Accademia è composto da Gaetano Di Bacco, sassofono soprano e docente di Sassofono del Conservatorio di Musica “L. D’Annunzio” di Pescara, Enzo Filippetti, sassofono contralto e docente di Sassofono del Conservatorio di Musica “S. Cecilia” di Roma, Giuseppe Berardini, sassofono tenore e docente di Sassofono del Conservatorio di Musica  “A. Casella” dell’Aquila e per finire da Fabrizio Paoletti, sassofono baritono e docente di Sassofono del Conservatorio di Musica "J. Tomadini" di Udine. Si è costituito nel 1984.

 

Oggi dopo ventisette anni di musica insieme, è considerato a livello internazionale tra i gruppi italiani più attivi nel suo genere. Ha tenuto più di mille concerti in Italia e all’estero, svolgendo 56 tournée in 26 Paesi di tutto il mondo.

Si è esibito per importanti istituzioni musicali, festival e in sedi prestigiose tra le quali La Biennale di Venezia, Mozarteum di Salisburgo, Conservatoire National Superieur de Musique de Paris.

Ha collaborato con solisti, ensemble e compositori di rilevanza internazionale tra cui Ennio Morricone, Franco Mannino, Claude Delangle, Bruno Canino, Massimiliano Damerini, I Solisti Aquilani. Ha inciso dischi per Rai trade, Nuova Era, Dynamic, Edipan, Iktius, BMG-Ariola. Ha tenuto numerosi corsi, master-class e conferenze in Italia e nel mondo. (www.accademiasax.com)

MENZIONE:

“La Giuria, all’unanimità, decide di assegnare il Premio Scanno 2011 – sezione Musica – al Quartetto di Saxofoni Accademia per l’intensa attività concertistica svolta in oltre 25 anni di attività nelle più importanti sale da concerto di tutto il mondo. La professionalità dei suoi componenti – Giuseppe Berardini, Gaetano Di Bacco, Enzo Filippetti e Fabrizio Paoletti – consente al gruppo di affrontare, con risultati artistici di sicura eccellenza, un repertorio vasto e articolato che spazia in un ampio spettro di generi musicali, anche con l’esecuzione di brani scritti appositamente per tale formazione da importanti compositori italiani ed esteri.”.