ACCADEMIA DEI LINCEI

(vincitore della XL edizione del Premio Scanno “Riccardo Tanturri” ispirato ai Valori)

L'Accademia Nazionale dei Lincei è la più importante ed antica istituzione culturale internazionale. Il nome fa riferimento alla proverbiale acutezza visiva della lince, ossia alla capacità della cultura di proiettarsi con lungimiranza oltre l'immediatezza del presente. Fondata nel 1603 da un nobile diciottenne appassionato di scienza, Federico Cesi, l'Accademia ha annoverato tra i suoi soci esponenti della cultura mondiale: Galileo Galilei, Benedetto Croce, Guglielmo Marconi, Albert Einstein, Rita Levi Montalcini. L'Accademia formata da un selezionato gruppo di studiosi, italiani e stranieri, appartenenti alle due classi di “Scienze fisiche” (dalla matematica all'astronomia alla biologia) e di “Scienze morali” (dall'archeologia alla linguistica al diritto) gode di un riconosciuto prestigio internazionale. La sua missione è "promuovere, coordinare, integrare e diffondere le conoscenze scientifiche nelle loro più elevate espressioni nel quadro dell'unità e dell'universalità della cultura", come si legge nello Statuto. Le iniziative dell'Accademia si esprimono in vari modi: premi e borse di studio, convegni e conferenze. Il Presidente Lamberto Maffei ne ha recentemente avviato due cicli; il primo dedicato ai Valori, aperto dal Capo dello Stato con un intervento sull’Unità d’Italia, il secondo intitolato “l’Accademia Incontra…”. L'ultimo vertice del G8 della scienza tenutosi in Italia sulle emergenze planetarie, (acqua, clima, energia, migrazioni) è stato realizzato dai Lincei, per fornire ai grandi Paesi del mondo le possibili strategie d’intervento. La sede dell'Accademia dal 1883 è il palazzo Corsini a Trastevere, opera d'arte di nobile architettura settecentesca. Mentre la sede di rappresentanza, villa della Farnesina, ospita famosi dipinti di Raffaello tra cui il “Trionfo di Galatea”.

Con la collaborazione col Ministero dell'Istruzione, l’Accademia da sempre attenta al mondo dei giovani, ha organizzato corsi di aggiornamento per insegnanti e conferenze espressamente rivolte agli studenti. Attualmente la RAI trasmette sul canale RAI Scuola, un ciclo di lezioni degli Accademici per l’orientamento dei giovani nella scelta delle facoltà universitarie. L’Accademia è organo di consulenza del Presidente della Repubblica e del Governo e in più occasioni gli Accademici Lincei sono stati nominati ministri, da Quintino Sella a Mario Monti. Oggi è affiancata nella sua attività dall'Associazione Amici dell'Accademia dei Lincei, un gruppo di sostenitori della cultura di cui fanno parte anche la Banca d'Italia, la Fiat, la Fondazione Cariplo, la John Cabot University, la RAI.

LAMBERTO MAFFEI

Lamberto Maffei, nato a Grosseto nel 1936, si laurea in Medicina a Pisa. Ha condotto gran parte delle sue ricerche presso l’Istituto di Neuroscienza del CNR, del quale è stato Direttore. É stato professore di Neurobiologia presso la Scuola Normale di Pisa e direttore dell’omonimo laboratorio. Ha svolto ricerche ed è stato visiting professor presso numerose Università straniere, tra le quali l’Università di Cambridge UK, il Massachusetts Institute of Technology, l’Università di Cambridge USA, il Collège de France, l’Università della California, l’Università di Oxford e l’Ecole Normale Superieure Paris. Le sue ricerche sono indirizzate al Sistema Nervoso Centrale con particolare riguardo al sistema visivo. Tra i risultati più significativi, l’introduzione di metodi elettrofisiologici per la diagnosi precoce delle patologie del sistema nervoso, la registrazione dell’attività elettrica prenatale, il ruolo delle neurotrofine nella plasticità e lo sviluppo del sistema nervoso, l’individuazione di metodi per riattivare la plasticità nel Sistema Nervoso dell’adulto applicati nella prevenzione della demenza senile. È autore di 280 pubblicazioni scientifiche su giornali internazionali tra cui Science, Nature. Ha scritto tre libri: “La Visione: dalla Neurofisiologia alla Psicologia”, “Arte e cervello”, “Il mondo del cervello”. Molti i riconoscimenti: Premio della Società Italiana di Elettroencefalografia e Neurofisiologia clinica, Premio Golgi per la neurofisiologia, Premio Giuseppe Giannuzzi per gli studi sul sistema nervoso, Premio Feltrinelli per la medicina, Medaglia d’Oro Golgi per le neuroscienze, Premio internazionale Atena per le Malattie Neurodegenerative, Premio Delfini d’Argento. É membro dell’Accademia Europea di Scienze, dell’American Academy of Arts and Sciences e dell’Accademia Nazionale dei Lincei.

MENZIONE:

“La giuria del Premio Valori, intitolato a Riccardo Tanturri, ha deciso di onorare nel quarantennale l'attività dell´Accademia Nazionale dei Lincei, la più importante ed antica istituzione culturale internazionale. Il nome fa riferimento all´acutezza visiva della lince, ossia alla capacità della cultura di proiettarsi oltre il presente. Fondata nel 1603 l'Accademia ha annoverato tra i suoi soci esponenti della cultura mondiale: da Galileo Galilei a Benedetto Croce, da Guglielmo Marconi a Albert Einstein a Rita Levi Montalcini. Al fine di promuovere, coordinare, integrare e diffondere le conoscenze scientifiche, nel quadro dell'unità e dell'universalità della cultura, contro il formarsi di un pensiero unico e contro la perdita dei valori, che sostengono la vita civile di una nazione. In questa occasione la Giuria è lieta di consegnare la targa al Professor Lamberto Maffei, Presidente dei Lincei ed emerito studioso del sistema nervoso e del cervello umano e promotore, fra l´altro, di un ciclo di conferenze varato proprio per sostenere e rinnovare i Valori, al fine di evitare che possano essere persi di vista nel tempo di una farraginosa globalizzazione. "Talvolta anch´io - ha detto ancora il Prof. Maffei - come molti, ho l´impressione di vivere in un paese dove domina il sonno della ragione", e "l´Accademia dei Lincei ha il compito di suonare le campane per il risveglio dei cervelli”.