OSCAR FARINETTI

(vincitore della XL edizione del Premio Scanno per l’Alimentazione)

Oscar Farinetti, sposato, tre figli, nasce ad Alba nel 1954. Dal 1972 al 1976 frequenta a Torino la facoltà di Economia e Commercio. In seguito entra subito nell'impresa di famiglia. Dal 1978 al 2003 diventa prima consigliere, poi amministratore delegato e presidente del gruppo di elettrodomestici UniEuro. Dal 2002 al luglio 2003 è nel board della multinazionale inglese Dixons e negli stessi anni collabora ad attività didattiche per l'Istituto Cermes-Bocconi e per l'Università degli Studi di Parma. Dopo aver inventato il format Eataly, il primo supermercato al mondo dedicato interamente ai cibi di alta qualità, che apre a Torino il 27 gennaio 2007, nel settembre 2008 lascia la poltrona di amministratore delegato per rimanerne presidente. Nel frattempo segue le aperture di altri Eataly: in Italia, a Tokyo (9 punti vendita) e a New York. Dal luglio 2008 è amministratore delegato dell'azienda vitivinicola Fontanafredda. 

MENZIONE:

“Oscar Farinetti si distingue nel mondo dell’imprenditoria italiana per aver saputo rispettare le esigenze di ordine commerciale con una visione attenta e partecipe delle tradizioni e della cultura contadina. Egli, per primo, ha colto la necessità di offrire al consumatore prodotti di alta qualità in un contesto che riesce a coniugare perfettamente il concetto del “gusto” con una imprescindibile componente culturale. Eataly, oggi, è un marchio che nel mondo restituisce al nostro paese una giusta e dovuta posizione di leadership nel campo dell’alimentazione di qualità. Dagli Stati Uniti al Giappone e nei vari centri disseminai in Italia, i prodotti esposti sono la migliore garanzia della più alta genuinità del mondo agroalimentare italiano. Oscar Farinetti inoltre ospita negli scaffali di Eataly prodotti delle cooperative Libera Terra alle quali la legge 109/2006 ha assegnato beni confiscati alla criminalità organizzata, nei quali si svolgono campi di volontariato internazionale con giovani provenienti da ogni parte del mondo. In ultimo, con l’apertura della sede di Roma, ubicata nell’ex Terminal Alitalia, Oscar Farinetti dimostra come sia possibile svolgere attività imprenditoriale producendo anche effetti di riqualificazione ambientale e sociale, accrescendo altresì la potenzialità turistica che Eataly potrà certamente esprimere in questa città. Con queste motivazioni la giuria gli assegna il Premio della Sezione Alimentazione”.