Andrea Monorchio

 (vincitore della XLI edizione del Premio Scanno per l'Economia)

Andrea Monorchio, eminente figura di civil servant e di studioso, entra nel 1968 al Ministero del Tesoro, dove successivamente ricopre per oltre 13 anni la prestigiosa qualifica di Ragioniere generale dello Stato, per passare poi alla guida di Infrastrutture Spa, la società che finanzia Opere Pubbliche.

Nel 1992 in un momento molto difficile per l' economia italiana, interviene con la Sua esperienza e professionalità contribuendo a contenere la crisi del Paese. Si impegna durante i governi Ciampi e Prodi nel controllo e nella riduzione del rapporto deficit-PIL, al fine di una convergenza del sistema economico che consentisse l'ingresso nell'area della moneta unica europea. Si deve ricordare la Laurea Honoris Causa in Giurisprudenza conferitaGli dall'Università di Sassari e l'attività di docente in numerose Università tra le quali "La Sapienza" di Roma, l'Università di Parma e la LUISS "Guido Carli". Dal 2002 al 2008 è stato professore ordinario di Contabilità di Stato presso l'Università di Siena. Bisogna infine ricordare che ha collaborato con la Scuola Superiore di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza e con la Scuola Superiore della Pubblica Amministrazione.Attualmente è Presidente della Società Consap Concessionaria dei Servizi Assicurativi Pubblici S.p.A. e ricopre cariche in primarie strutture bancarie. E' Autore di numerose pubblicazioni tra le quali ricordiamo "Economia della Finanza Pubblica" e "Compendio di Contabilità di Stato".

Tale percorso emblematico, sia in termini di contributi operativi che intellettuali, ne testimonia l'impegno civile di alto livello, in un quadro di condivisione attiva della storia economica e sociale del nostro Paese.