Simonetta Benigni

(Menzione D'onore del XLI Premio Scanno)

Per la paziente indagine delle fonti reali, altrimenti destinate a perdersi, coniugate ad una puntuale e precisa analisi delle testimonianze documentali; dalle più antiche alle più recenti: da quelle consacrate alle cronache de "La Foce".

La menzione d'Onore del XLI Premio Scanno va al romanzo "Ho vissuto Troppe vite" di Simonetta Benigni che in una formula romanzata e in uno stile ora favolistico ora realistico riesce a fissare nelle sue pagine una sorta di epopea della nostra Scanno.